• Bussi:Febbo, sentenza ripristina verità e dignità territorio

Bussi:Febbo, sentenza ripristina verità e dignità territorio

(ANSA) - PESCARA, 7 APR - "La sentenza con cui il Consiglio di Stato ha condannato in maniera cristallina la Edison alla bonifica dell'area della discarica di Bussi è una bella notizia per uno specifico territorio sito nel cuore della nostra Regione e sopratutto rende onore e giustizia all'intero Abruzzo. Adesso è necessario che il Ministero acceleri nell'erogazione dei 50 milioni di euro destinati alla bonifica stanziati, per chi se lo fosse dimenticato, dal Governo Berlusconi attraverso la Legge Finanziaria del 2010". Questo il commento dell'assessore regionale alle Attività Produttive e Turismo Mauro Febbo che specifica "come sono pienamente soddisfatto e plaudo ad una sentenza sicuramente storica mettendo parola fine ad un lungo ed importante contenzioso che ha visto la Edison contro Provincia di Pescara, Comune di Bussi, il Ministero dell'Ambiente e la Regione Abruzzo. Adesso la Regione Abruzzo farà tutta la sua parte e sopratutto vigilerà affinché la Edison provveda in tempi certi alla bonifica delle aree inquinate 2A e 2B e zone limitrofe situate a ridosso del centro abitato di Bussi sul Tirino. Ovviamente - sottolinea Febbo - come Regione apriremo anche una discussione sul futuro di una specifica e particolare area, importante sotto il profilo industriale ma strategica anche sul piano turistico e ambientale e questo lo faremo attraverso una interlocuzione in il Ministero dell'Ambiente.
    Pertanto - conclude Febbo - da domani inizia un nuovo percorso per l'Abruzzo e per il territorio della Val Pescara, partendo dall'utilizzo dei circa 50 milioni relativi al bando pubblico per i lavori di bonifica dei siti 2A e 2B e della stessa Tremonti". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie