Legge antifascista: M5S, no Pescara schiaffo a democrazia

Maggioranza centrodestra boccia sostegno iniziativa Stazzema

(ANSA) - PESCARA, 27 FEB - "Il voto contrario e immotivato del centrodestra è uno schiaffo al tessuto democratico della città e del Paese l'ennesimo atteggiamento di chiusura mentale di una maggioranza arrogante che dimostra di essere molto lontana da quei valori antifascisti che, invece, chiunque occupi cariche pubbliche dovrebbe ribadire. Un voto tanto consapevole da togliere credibilità anche a celebrazioni e ricorrenze sul tema della Shoah che evidentemente il centrodestra pescarese usa solo come vetrina mediatica". Lo afferma il consigliere M5S Paolo Sola all'indomani del voto contrario della maggioranza di centrodestra - sostenuto dai gruppi di minoranza - sull'ordine del giorno presentato dal Movimento 5 Stelle, che chiedeva di pubblicizzare sui canali ufficiali del Comune di Pescara l'iniziativa "Legge Antifascista Stazzema, una proposta di legge di iniziativa popolare promossa dal Sindaco di Stazzema (Lucca), Maurizio Verona, che punta ad ottenere punibilità per la divulgazione di messaggi, riferimenti e propaganda al partito fascista e nazionalsocialista tedesco attraverso strumenti telematici, informatici e canali social.
    "I cittadini di Pescara hanno sicuramente un'altra sensibilità - conclude il consigliere M5S Paolo Sola - e lasceremo che questa vergogna resti solo di Masci e compagni, facendoci portavoce come Movimento 5 Stelle di un'iniziativa di civiltà a cui Pescara saprà rispondere con la giusta partecipazione". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030



      Modifica consenso Cookie