Turismo: Mandarin Hotel plastic-free, elimina 95% monouso

In esaurimento le scorte di 60 articoli, Covid rallenta i tempi

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 19 MAG - Niente bottiglie di plastica, sacchetti per biancheria e per scarpe riutilizzabili e sanificabili in stoffa, cannucce in carta, metallo o bambù, spugne in luffa naturali, biodegradabili e ipoallergeniche, pastiglie di dentifricio per sostituire i tubetti, spatole di legno e cucchiai da degustazione in metallo in cucina. Mandarin Oriental Hotel Group continua nel proprio impegno per eliminare la plastica monouso in tutte le strutture del gruppo entro fine marzo 2021, lanciato a ottobre 2019.
    Il gruppo afferma che i 60 articoli di plastica monouso maggiormente utilizzati in ogni struttura, pari al 95% del totale, sono stati eliminati o sono in procinto di esserlo man mano che si esauriscono le scorte. Tra questi, quasi mezzo milione di bottiglie di plastica.
    L'emergenza Covid-19 ha rallentato la tempistica per lo smaltimento delle scorte e ci sono ancora sfide da risolvere.
    Alcuni materiali, infatti, come la pellicola trasparente e i sacchetti per i rifiuti, sono difficili da eliminare e non sono state trovate alternative valide e sostenibili. Mentre sono in corso prove per usare al posto della pellicola trasparente, oggetti riutilizzabili che possano essere facilmente sanificati come contenitori, involucri di silicone, cera d'api e sacchetti per rifiuti che siano solubili in acqua senza tossine. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA