Parchi:censimento cervo Monti Sibillini al via 6 ottobre

Rilevazione tramite bramito. Sinora individuati 800 esemplari

Redazione ANSA VISSO (MACERATA)
(ANSA) - VISSO (MACERATA), 30 SET - Inizierà il prossimo 6 ottobre il censimento del cervo all'interno del Parco Nazionale dei Monti Sibillini. "Si tratta del 12/o censimento finalizzato a darci una indicazione sul numero di cervi dislocato all'interno dell'area protetta. Ad oggi abbiamo rilevato circa 800 esemplari concentrati prevalentemente sull'alta valle del Nera, un numero importante considerando che il cervo è stato reintrodotto nel territorio del Parco nel 2005" spiega Alessandro Rossetti, biologo del Parco. La modalità di conteggio sarà realizzata tramite il bramito, il tipico vocalizzo emesso dai cervi maschi nel periodo degli accoppiamenti per difendere il proprio territorio e il possesso dell'harem. Il censimento rientra tra le attività previste nel progetto Wolfnet 2.0 direttiva biodiversità promosso dal Ministero dell'Ambiente.

Quest'anno, fa sapere il Parco, non sarà possibile partecipare se non per chi ha già sperimentato in passato questa esperienza ed ha già svolto la formazione prevista per il censimento.

"Purtroppo, le misure anticovid - dice Andrea Spaterna, presidente dell'ente - ci hanno spinto a valutare più opportuno il limitare la partecipazione. Per cui mi appello a quei volontari che vorranno ripetere questa attività perché si mettano in contatto con noi, se non ancora raggiunti dalle nostre comunicazioni". "Partecipare è interessante e utile perché può consentire al Parco un'azione di controllo necessaria per monitorare il trend di crescita della popolazione dei cervi, considerando che parliamo di un mammifero che contribuisce alla ricostruzione degli equilibri naturali e che rappresenta un'importante preda naturale per il lupo", aggiunge il presidente. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie