Nestlé accelera su materie prime a zero deforestazione

Entro il 2025 nella catena di approvigionamento

Redazione ANSA MILANO

Nestlé accelererà i suoi sforzi per eliminare completamente, entro il 2022, la deforestazione nella sua catena di approvvigionamento di olio di palma, zucchero, soia, carne, così come cellulosa e carta. L'azienda prevede di raggiungere lo stesso risultato entro il 2025 nella sua filiera di caffè e cacao. Lo annuncia in una nota la stessa Nestlé, spiegando che queste nuove azioni si basano sugli sforzi dell'ultimo decennio finalizzati ad azzerare la deforestazione legata alla produzione delle principali materie prime. A dicembre 2020 è stato confermato che il 90% di questi ingredienti chiave - olio di palma, zucchero, soia, carne, così come cellulosa e carta - è a "zero deforestazione".

"Per soddisfare il fabbisogno alimentare mondiale del 2050, la produzione agricola dovrà crescere di circa il 50% rispetto ai livelli del 2013 - ha dichiarato Magdi Batato, Executive Vice President, Head of Operations di Nestlé - Per poter affrontare questa sfida è più importante che mai proteggere gli ecosistemi naturali e ripristinare le foreste per il nostro futuro".

"Possiamo raggiungere un approccio positivo nella gestione delle foreste solo se lavoriamo fianco a fianco di agricoltori, comunità locali, partner industriali e governi per realizzare soluzioni più ampie a livello locale, regionale e globale - ha affermato ancora Batato - I benefici sono numerosi: comunità e mezzi di sussistenza più resilienti, sistemi alimentari più sostenibili e un pianeta più sano".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie