Studenti guide per mostra foto Falcone e Borsellino a Telese

Curata da Ansa e Miur compie 10 anni. Sindaco, onorare memoria

Redazione ANSA TELESE TERME (BENEVENTO)

(ANSA) - TELESE TERME (BENEVENTO), 20 APR - Avrà delle guide d'eccezione la mostra fotografica "L'eredità di Falcone e Borsellino" inaugurata oggi nella biblioteca comunale di Telese Terme: verrà infatti illustrata ai visitatori dagli studenti dell'Istituto Superiore Telesi@, che hanno approfondito gli argomenti e le biografie dei due magistrati vittime nel 1992 di attentati di mafia.
    L'esposizione è realizzata dall'ANSA, con la direzione generale dello Studente e il ministero dell'Istruzione, e racconta - attraverso le immagini dell'archivio dell'agenzia e altre provenienti dagli archivi familiari - la vita dei due magistrati e, dopo la morte, il loro lascito, la ribellione della società civile e gli arresti dei vertici di Cosa Nostra, prima Totò Riina, poi Bernardo Provenzano.
    "E' per noi motivo di grande orgoglio ospitare la mostra", ha detto il sindaco di Telese Terme Giovanni Caporaso presente all'inaugurazione con l'assessore Filomena Di Mezza, la preside dell'istituro Telesi@ Angela Maria Pelosi, la vice preside Paola Giardino ed i vertici locali dell'Arma dei carabinieri.
    "Abbiamo voluto mettere a disposizione gli spazi della biblioteca comunale perché pensiamo sia un dovere onorare la loro memoria ed esaltare l'impegno civile al servizio della legalità di due magistrati che, tra le altre cose, portò alla sbarra 475 tra boss e gregari. Invito tutti - ha detto agli studenti presenti - a visitare questa mostra soprattutto i più giovani che non hanno vissuto quegli anni. Anni che hanno segnato la nostra generazione e la storia del nostro Paese".
    La mostra è nata nel 2012, per la celebrazione dei venti anni dai tragici attentati, fu inaugurata dal Capo dello Stato il 23 maggio 2012 a Palermo e successivamente allestita al Parlamento Europeo e alla Camera dei Deputati. Negli anni ha girato decine di scuole, per far conoscere Falcone e Borsellino, la loro storia e la loro eredità, ai giovanissimi.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA