"Il controllo sociale ed economico del territorio", convegno

11 e 12 novembre iniziativa dell'Associazione vittime del dovere

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 04 NOV - L'Associazione Vittime del Dovere rinnova la prestigiosa collaborazione con l'Università degli Studi dell'Aquila, Dipartimento di Scienze Umane con un nuovo Convegno online dal titolo: "Il controllo sociale ed economico del territorio: illeciti, contrasto e politiche attive. Convegno dedicato ad approfondire le attività economiche illecite, in particolare, usura, racket e corruzione; nonché ad evidenziare le azioni di contrasto e le pratiche virtuose poste in essere dalle Forze dell'Ordine, dalle Amministrazioni e dagli Enti territoriali." L'evento è rivolto agli studenti universitari, agli iscritti all'Ordine degli Avvocati dell'Aquila, all'Ordine dei Giornalisti d'Abruzzo e all'Ordine degli Psicologi d'Abruzzo.
    L'evento è articolato in due giornate, 11 e 12 novembre 2021, e sarà fruibile attraverso il seguente link di accesso alla stanza Cisco Webex: https://univaq.webex.com/meet/linamaria.calandra.
    La nuova edizione del seminario prevede diversi momenti di studio e dibattito, oltre a uno spazio di commemorazione in ricordo delle Vittime del Dovere.
    Le giornate di incontro saranno dedicate allo studio dei fenomeni illeciti, quali l'usura, il racket e la corruzione, analizzati sotto diversi profili, partendo da quello giuridico e criminologico, fino ad arrivare alle buone pratiche di contrasto e alla ricerca sul territorio come luogo di denuncia delle condotte corruttive.
    "Lo studio giuridico e sociologico dei fenomeni criminali, quali appunto l'usura, il racket e la corruzione, verrà approfondito dal punto di vista normativo, storico-geografico e sociale permettendo contestualmente di creare un'occasione di confronto con studenti universitari e professionisti. Il dibattito avrà come sfondo la cultura della memoria delle Vittime del Dovere affinché, attraverso la sensibilizzazione, sia possibile fare opera di prevenzione. Le giovani generazioni devono essere accompagnate a conoscere e valorizzare l'importanza della giustizia nella società civile rendendosi parte attiva nel proprio ruolo di cittadini consapevoli e dotati di spirito critico e fattivo", ha detto Emanuela Piantadosi, presidente dell'Associazione.
    Il programma delle due giornate è intenso e ricco di momenti di scambio, condotti e moderati da Valentina Rigano, Giornalista ANSA.
    Nella prima giornata, dopo i saluti introduttivi della Dott.ssa Emanuela Piantadosi, Presidente dell'Associazione Vittime del Dovere, dell'Università degli Studi dell'Aquila e del Dott.
    Angelo Caruso, Presidente della Provincia dell'Aquila, si terrà l'intervento di apertura del Viceprefetto Dott. Mario Muccio, Vicario del Commissario straordinario del Governo per il coordinamento delle iniziative antiracket e antiusura.
    A seguire interverranno il Viceprefetto vicario dell' Aquila Franca Ferraro, che concentrerà la propria attenzione sul fenomeno dell'usura, il Col. Nicola Mirante, Comandante Provinciale Arma Carabinieri di L'Aquila e il Col. Giuseppe Gabriele Nastasi, Comandante Provinciale Guardia di Finanza di L'Aquila che presenterà "Reati contro la Pubblica Amministrazione e criminalità organizzata: ruolo della Guardia di Finanza". Poi sarà il momento del Prof. Piero Rovigatti e della Prof.ssa Ludovica Simionato del Dipartimento di Architettura, Università degli Studi G. d'Annunzio di Chieti e Pescara con "Strategie di contrasto e politiche attive contro le Mafie. I beni confiscati come strumento di rigenerazione delle periferie a Pescara" e del Prof. Giuseppe Muti, Dipartimento di Scienze teoriche e applicate dell'Università degli studi dell'Insubria che approfondirà "La riappropriazione del territorio: pratiche di resistenza civica al sistema criminale".
    Conclude la giornata l'Avv. Paola Maria Di Luccia del foro di Monza, collaboratrice dell' Ufficio legale Associazione Vittime del Dovere che riassumerà "Status e tutele per le vittime di racket e usura".
    Nella seconda giornata, invece, dopo i rituali saluti, che vedranno l'intervento di Ambra Minervini, Vicepresidente dell'Associazione Vittime del Dovere, aprirà il Convegno l'Avv.
    Giuseppe Busia, Presidente dell'Autorità Nazionale Anticorruzione.
    Il programma prevede poi l'intervento del Vice Questore Aggiunto Dr. Danilo Di Laura, Dirigente della Squadra Mobile e Reggente dell'Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di L'Aquila dal titolo "Racket, usura e corruzione: casi concreti di contrasto e misure di prevenzione" Di spicco poi la partecipazione del Dott. Alessandro Mancini, Procuratore Generale presso la Corte di Appello di L'Aquila che affronterà "Il rifiuto della legalità come paradigma esistenziale" e del Dott. Caso Luigi, Presidente dell'Associazione magistrati della Corte dei Conti su "La buona amministrazione come argine alla corruzione. Il ruolo della Corte dei conti".
    A conclusione della giornata la Prof.ssa Lina Calandra, Professore associato di Geografia dell'Università di L'Aquila spiegherà "La ricerca socio-territoriale sul campo come strumento di denuncia di pratiche corruttive" e l' Avv. Sabrina Mariotti, del foro di Monza, dell' Ufficio legale Associazione Vittime del Dovere riassumerà in breve la " Corruzione: fattispecie e normativa" (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA