Università: cattedre concordate, indagato rettore Unimi

'Posti per professori 'amici in ospedali San Paolo e San Donato'

Redazione ANSA MILANO

(ANSA) - MILANO, 17 DIC - Elio Franzini, rettore dell'Università di Milano, è tra gli indagati di un'inchiesta che ha portato a scoprire presunti appalti pilotati per stabilire le cattedre e per riservarle ai professori 'amici' in barba ai bandi pubblici. Lo riportano oggi alcuni quotidiani.
    Secondo le accuse, a finire sotto la lente degli inquirenti sono stati due bandi di assegnazione per ordinari di Urologia negli ospedali San Paolo a Milano e San Donato a San Donato Milanese (Milano) nell'ambito di un'inchiesta nata a Firenze che ha già portato a denunciare 39 persone, professori universitari e il rettore dell'ateneo fiorentino, Luigi Dei.
    L'indagine, coordinata dal sostituto procuratore Mario Scalas ed eseguita dai Nas, contesta a Franzini "reati contro la pubblica amministrazione, più lievi quindi dei reati di corruzione evidenzianti nell'indagine" che ha dato origine allo stralcio. La procura milanese sarebbe anche vicina "alla chiusura delle indagini per l'altra inchiesta su concorsi universitari, quella che ha al centro l'ospedale Sacco e ha coinvolto anche Massimo Galli". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA