Pirelli, ai 'piedi' di Lamborghini Countach da 50 anni

Anche la nuova LPI 800-4 monta pneumatici Pirelli P Zero

Redazione ANSA MILANO

E' una collaborazione tecnologica che prosegue da cinquant'anni, quella tra Pirelli e Lamborghini Countach, che prosegue anche con la nuova LPI 800-4. Per la serie limitata a 112 esemplari e che omaggia la super sportiva di Sant'Agata Bolognese prodotta per la prima volta nel 1971, Pirelli ha infatti gommato la Countach versione 2021 da 814 CV con pneumatici P Zero in misura 255/30 R20 all'anteriore e 355/25 R 21 al posteriore, sviluppati appositamente per favorire le performance del veicolo su strada e ottime garantire condizioni in termini di sicurezza, controllo e direzionalità.
    Struttura e mescola del battistrada dei pneumatici consentono che le loro caratteristiche principali siano sintetizzate in ottimi livelli di maneggevolezza in ogni situazione e alti livelli di trazione e frenata su asciutto come su bagnato. Pirelli P Zero, in particolare, nasce come pneumatico Ultra High Performance (UHP) e unisce l'esperienza Pirelli acquisita nell'ambito delle competizioni automobilistiche, alla collaborazione con le migliori case auto.
    Per il guidatore che desidera avere maggiori prestazioni in pista saranno disponibili come optional anche i P Zero Corsa, ovvero i pneumatici Pirelli che trasferiscono il meglio della tecnologia motorsport Pirelli per un uso sia su strada che su pista. Grazie alla bi-mescola del battistrada e al suo disegno vasimmetrico, è possibile ottenere il corretto bilanciamento tra velocità elevate che si possono raggiungere in pista e il relativo grip di trazione, a cui si aggiunge la resistenza agli elevati stress termodinamici delle alte prestazioni delle auto su cui vengono montati.
    La Lamborghini Countach, dal canto suo, è stata la sportiva simbolo degli anni '70, quando il pneumatico più sportivo di Pirelli era il Cinturato CN12, che già gommava la Miura. Questo pneumatico diede origine al concetto di 'ribassato' che porterà poi alla nascita del Pirelli P7, scelto all'epoca come primo equipaggiamento per il prototipo Countach LP 500 del 1971. Due anni dopo, la Countach si trasforma in una vettura di serie con la LP 400, che con soli 152 esemplari prodotti fino al 1977, è la versione più ricercata dai collezionisti. Dalla LP 400 si passa alla LP 400 S, con i nuovi pneumatici Pirelli P7 super ribassati su cerchi in magnesio di nuovo disegno. Dopo la Countach LP 5000 S (1982-1985) e la LP 5000 Quattrovalvole (1985-1988), debutta nel 1988 la Countach 25° Anniversario, la prima Lamborghini a montare Pirelli P Zero. 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie