Pirelli: nuovi pneumatici Mtb Scorpion Race per il gravity racing

Sviluppati in collaborazione con il pluricampione Fabien Barel

Redazione ANSA ROMA

A tre anni dal lancio della famiglia di pneumatici Scorpion dedicati al mondo della mountain bike, Pirelli completa la gamma con due prodotti gravity progettati per le più impegnative gare di Enduro (EN) e Downhill (DH).
    Scorpion Race DH ed EN nascono dalla collaborazione tra Pirelli e il francese Fabien Barel, tre volte campione del mondo e sette volte campione nazionale DH.
    La nuova linea, disponibile a partire dagli inizi del 2023, è stata realizzata attraverso un processo di progettazione, test e validazioni sul campo durato quasi due anni. Il risultato è un'offerta di prodotti in grado di esaltare le prestazioni dei moderni mezzi da DH e rispondere alle esigenze più sofisticate di atleti e squadre di DownHill ed Enduro, così come degli amatori più evoluti. I nuovi pneumatici Scorpion Race DH e EN sono caratterizzati da quattro nuovi disegni battistrada, due nuovi diversi tipi di carcassa e una nuova mescola specificamente ingegnerizzata per l'uso racing.
    La mescola SmartEVO DH è stata sviluppata grazie all'esperienza del reparto mescole Motorsport di Pirelli tenendo conto delle specifiche applicazioni del gravity racing. SmartEVO DH nasce dalla combinazione di due strati di mescole: un singolo compound super morbido ad alte prestazioni per dare grip chimico in un ampio spettro di temperature e ad assorbire le vibrazioni ad alte frequenze, e una mescola di sostegno sotto il battistrada, a cui è demandato il compito di fornire supporto meccanico ai tasselli e assorbimento degli urti più significativi. Il tutto senza dimenticare la bassa resistenza al rotolamento. Come è ormai tipico di tutte le gomme Scorpion MTB di Pirelli, le nuove Race tengono conto della tipologia di terreno. M (Mix Terrain), T (Traction), S (Soft Terrain) e MUD sono i quattro specifici disegni del battistrada, sviluppati per affrontare qualsiasi tipo di condizione che si può trovare in gara, sia essa Downhill o Enduro.
    Nel disegnare le strutture delle nuove gomme, Pirelli ha tenuto anche conto di molte altre variabili evidenziate dalle prove eseguite da Barel, oltre al terreno: dai mezzi sempre più performanti, allo stile di guida dei rider, ai più recenti sviluppi in termini di ruote e misure dei cerchi, fino alle peculiari differenze che caratterizzano le discipline EN e DH.
    Da qui nascono DualWall+ e DualWall. DualWall+ è la carcassa specifica per il DH e l'Enduro Racing. Specifica per l'Enduro e/o in genere per rider più leggeri, la carcassa DualWall è una carcassa race-ready votata più alla morbidezza e pedalabilità.
    "Il completamento della linea Scorpion rafforza la nostra proposta nel segmento mountain bike, che sta registrando una crescita importante" ha dichiarato Matteo Barbieri, responsabile di Pirelli Cycling. "Ora la nostra gamma di pneumatici copre tutte le principali tipologie d'impiego, dalla strada all'offroad, con soluzioni per professionisti e amatori che hanno al centro alta tecnologia, prestazioni e sicurezza".
    "Lavorare con Pirelli è stato entusiasmante e sono estremamente soddisfatto del risultato - ha commentato Fabien Barel - Avere accesso all'ampio know-how e capacità di ricerca e sviluppo di Pirelli è ciò che mi aveva attirato sin dall'inizio del progetto. È stato un lavoro lungo e minuzioso ma sono veramente orgoglioso dei risultati ottenuti. Nel gravity, anche un piccolo miglioramento di prestazione può sconvolgere una classifica e portare un rider da un piazzamento anonimo ad una vittoria. Mi piace pensare che il lavoro svolto con Pirelli possa servire a portare un atleta, che sia un professionista o un amatore, sul podio. Sarà un po' come se ci fossi anch'io. Nuovamente."
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie