Dl trasporti: multe fino a 4.000 euro per e-bike 'truccate'

Sopra il limite di 25 km/h sono considerate ciclomotori

Redazione ANSA ROMA

Stretta sulle biciclette a pedalata assistita, con l'arrivo di sanzioni per chi produce e chi 'trucca' la due ruote elettrica in modo da farli andare ad una velocità superiore ai 25 km/h. Lo prevede la bozza del dl trasporti all'esame del cdm. Il provvedimento stabilisce che i "velocipedi a pedalata assistita" che sviluppano una velocità superiore ai 25 km/h "sono considerati ciclomotori". Quindi, per chi produce, pone in commercio o vende velocipedi a pedalata assistita che sviluppano una velocità superiore, è prevista "una sanzione amministrativa" da 1.084 a 4.339 euro. Rischia invece una sanzione tra 845 e 3.382 euro chi effettua sulle e-bike "modifiche idonee ad aumentare la potenza nominale continua massima del motore ausiliario elettrico o la velocità oltre i limiti previsti". 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie