Porsche 718 Cayman GT4 e Spyder, crescono la potenza e le emozioni

Motore 6 cilindri aspirato eroga 420 Cv, per superare i 300 km/h

Redazione ANSA ROMA

Si allarga la famiglia delle Porsche 718 e cresce soprattutto il livello delle prestazioni, grazie al 'ritorno' del 6 cilindri derivato da quello della 911 sotto al cofano e alla disponibilità di 420 Cv, un livello ben più elevato rispetto alla versione più potente del passato, la Cayman GT4 del 2015 da 385 Cv. Questa novità arriva grazie alle due varianti 718 Spyder e 718 Cayman GT4 destinate agli appassionati di vetture sportive che ricercano il piacere di guida più puro e apprezzano l'estrema agilità e il tipico concetto costruttivo con il motore centrale e che - nel caso della Cayman GT4 - possono anche facilmente trasformare la vettura per le competizioni in pista.


E' infatti disponibile il pacchetto opzionale Clubsport, che include roll-bar in acciaio, estintore portatile e cintura di sicurezza a sei punti per il sedile del pilota. Il cuore pulsante di entrambi i modelli è rappresentato dal nuovo boxer 6 cilindri 4.0 aspirato, un moderno propulsore che si basa sulla gamma delle unità turbo dell'attuale serie 911 Carrera. La potenza erogata è di 420 Cv ovvero 35 in più rispetto al precedente modello GT4 e nel caso della terza generazione della Spyder l'incremento è addirittura di 45 Cv. La coppia motrice massima erogata è pari a 420 Nm. Entrambe le nuove 718 con cambio manuale superano la barriera dei 300 km/h: la 718 Spyder arriva a 301 km/h, la 718 Cayman GT4 a 304 km/h. Entrambi i modelli accelerano con partenza da fermo a 100 km/h in 4,4 secondi. I consumi sono pari a 10,9 l/100 km in base al ciclo di omologazione NEDC (New European Driving Cycle) ed il sistema di controllo delle emissioni comprende un filtro anti-particolato per motori a benzina, così da contenere la CO2 entro i 249 g/km. Fra le caratteristiche della 718 Cayman GT4 che colpiscono maggiormente va citato il concetto aerodinamico, migliorato sotto tutti gli aspetti, che incrementa la deportanza fino al 50% senza impatti negativi sulla resistenza aerodinamica, Da questo punto di vista entrambi i modelli traggono beneficio dal silenziatore posteriore monocamera ad arco di nuova concezione.

Questa soluzione ha creato lo spazio per l'inserimento di un diffusore funzionale, cui si deve un buon 30% della deportanza sull'asse posteriore generata sulla 718 Cayman GT4. Anche l'alettone posteriore fisso si distingue per una maggiore efficienza: la forza deportante che genera è superiore del 20% a quella del modello precedente. Ciò equivale a una deportanza supplementare di 12 kg a 200 km/h. L'equilibrio aerodinamico della sezione anteriore, ottimizzata in perfetto stile GT, è garantito da un grande spoiler anteriore e dalle cosiddette prese con 'cortina d'aria'. Queste ultime contribuiscono a regolare e distribuire il flusso d'aria sulle ruote anteriori.

Per la prima volta 718 Spyder monta il telaio GT ad alte prestazioni della 718 Cayman GT4 così da garantire un'esperienza di guida assolutamente emozionante. L'avantreno e il retrotreno con molle e montanti, ulteriormente ottimizzati e ultraleggeri, sono stati realizzati utilizzando tecnologie racing. L'attacco diretto al telaio è in parte realizzato per mezzo di snodi sferici. Il sistema Porsche Active Suspension Management prevede un assetto ribassato di 30 mm ed essendo stato progettato specificatamente per l'utilizzo su circuito, rende la manovrabilità della 718 Cayman GT4 ancor più precisa (anche la 718 Spyder beneficia di questa progettazione). Il sistema di ripartizione della coppia Porsche Torque Vectoring (PTV) con differenziale autobloccante meccanico posteriore accentua ulteriormente le prestazioni in curva e il piacere di guida. 718 Spyder riprende alcuni concetti espressi con la recente 911 Speedster (come la capote in tela ultraleggera) e continua la tradizione di roadster Porsche famose come la 550 Spyder e la più recente 718 RS 60 Spyder. A differenza della GT4, la 718 Spyder è dotata di spoiler posteriore che si attiva automaticamente quando si raggiungono i 120 km/h. Grazie al diffusore funzionale, è il primo modello della famiglia Boxster che genera deportanza sull'asse posteriore. Porsche ha fissato un listino per la 718 Spyder che parte da 96.595 euro e per la 718 Cayman GT4 da 99.523 euro.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA