Audi RS Q8, l'irrinunciabile piacere del V8 turbo da 600 Cv

Lancio a Los Angeles per supersuv da 3,8 secondi nello 0-100

Redazione ANSA ROMA

L'altra 'anima' di Audi, quella che giustamente non rinuncia al suo primato nei modelli ad alte prestazioni, anche derivati dai suv, e spinti da motori termici, si è concretizzata a poche ore dal lancio del suv coupé e-Tron Sportback nella presentazione di RS Q8, versione di punta nella gamma Q. Cuore di questo suv di lusso che offre prestazioni da supercar (0-100 km/h in 3,8 secondi, velocità di punta con pacchetto Dynamic 305 km/h) anche grazie alla sua parentela con Lamborghini Urus, è un poderoso V8 biturbo benzina 4.0 TFSI che - in perfetta sintonia con la tradizione RS - eroga 600 Cv e ben 800 Nm di coppia massima.

Nonostante questi livelli di rendimento, solo qualche anno fa impensabili per un suv, RS Q8 mostra comunque di essere attento all'ambiente: lo fa combinando un sistema mild-hybrid system (MHEV) a 48 Volt che è in grado di recuperare in decelerazione (basta togliere il piede dall'acceleratore fra 55 e 60 km/h) e in frenata fino a 12 kW di energia e di immagazzinarla in una compatta batteria agli ioni di Litio. Tra i vantaggi offerti dal sistema MEHV c'è la possibilità di 'veleggiare' - cioè di procedere d'abbrivio con il motore spento - per un tempo massimo di 40 secondi o di far funzionare lo start & stop già a 22 km/h. L'insieme dei vantaggi offerti dal MEHV si traduce in un risparmio di 0,8 litri per 100 km. Presente anche il sistema cylinder on demand (COD) che permette di deattivare in pochi millisecondi 4 cilindri su 8 quando non servono. Il V8 ritrova il pieno funzionamento non appena il guidatore spinge sull'acceleratore. Una tale quantità di potenza e di coppia viene sfruttata perfettamente nel supersuv RS Q8 grazie al sistema di trazione integrale permanente Quattro Sport, con differenziale centrale meccanico che distribuisce normalmente la potenza secondo il rapporto 40:60, variabile a seconda delle necessità fino al 70% davanti e fino all'85% dietro. Le sospensioni sono di serie Adattative ad aria, regolabili per essere efficaci sull'asfalto di un autodromo come su un tracciato off-road.

A richiesta RS Q8 può anche essere dotato di sistema di stabilizzazione elettromeccanica attiva (EAWS) integrato nell'impianto 48 Volt del MEHV che minimizza gli scuotimenti del corpo vettura e funziona - sfruttando i movimenti degli ammortizztori - come recuperatore di energia. Come in tutte le Audi RS, anche nella RS Q8 il sistema Audi Drive Select comprende 8 modalità di regolazione - comfort, auto, dynamic, efficiency, allroad, offroad cui si aggiungono le posizioni RS1 e RS2 selezionabili direttamente con la rotella RS-MODE al volante. Dotato di serie di cerchi da 22 pollici con disegno a 10 razze, RS 8 può anche essere ordinato con cerchi da 23 pollici, così come fra gli optional figurano il freni con pinze rosse e i dischi carboceramici. La commercializzazione in Europa è prevista nel primo trimestre del 2020.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA