Ford richiama per problemi ai freni suv Edge e Lincoln MKX

Possibili perdite ai tubi. Riguarda produzione Usa 2015-2018

Redazione ANSA ROMA

Ford Motor Company ha avviato una importante campagna di richiami relativa alla produzione fra gli anni 2015-2018 del suv Ford Edge e gli anni 2016-2018 dei suv Lincoln MKX. Nei veicoli interessati sono presenti giunti nell'impianto idraulico dei freni che possono rompersi con la conseguenza di una progressiva perdita del liquido. Sotto a un certo livello nel serbatoio olio freni, scatta l'accensione della spia di allarme ma contestualmente il guidatore percepisce un allungamento della corsa del pedale e, se la perdita è importante, una riduzione della capacità frenante con il pericolo d'incidente. Ford segnala che non sono stati registrati sinistri con danni derivanti da questo problema, che riguarda unicamente auto vendute in America: 488.594 nell'insieme degli Stati Uniti, 62.876 in Canada e 7.140 in Messico. I dealer stanno avviando la campagna di sostituzione dei giunti a rischio rottura. Ford ha anche segnalato due richiami riguardanti i modelli Lincoln Corsair (2.965 unità prodotte dal gennaio all'ottobre 2019) e Ford F-150 (431 unità prodotte fra giugno e luglio 2020). In entrambi i casi si tratta di auto e pick-up venduti in Usa.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie