La quantità giusta di patatine? Solo sei a porzione

Per professore Harvard serve limitare consumo, ma il web insorge

Redazione ANSA ROMA

  La quantità ideale di patatine fritte da mangiare come contorno è appena sei, e il resto andrebbe sostituito con un'insalata. Il consiglio, riportato dal New York Times, è di un nutrizionista dell'università di Harvard, e ha suscitato l'indignazione della rete in un paese in cui invece i consumi sono ben maggiori.
    "Le patatine fritte sono una 'bomba di amido - ha scritto Eric Rimm -, che si trasforma in zucchero velocemente nel sangue. Penso sarebbe meglio che il piatto principale arrivasse con un'insalata e sei patatine".
    Una porzione media di patatine servita negli Usa, insiste l'esperto, ha le stesse calorie di due o tre lattine di una bibita gassata. L'esternazione non è piaciuta però agli americani, che su Twitter hanno espresso la loro rabbia, da chi dice che sei patatine è la quantità che mangia in un solo boccone e chi accusa il professore di 'togliere le gioie della vita'. "Il giorno in cui mangerò solo sei patatine - scrive ad esempio un utente - non sarà responsabile della distruzione e della devastazione che seguirà".
    Sulla pericolosità delle patatine per la salute ci sono però molte prove. Uno studio pubblicato dall' American Journal of Clinical Nutritionrecentemente ad esempio ha dimostrato che chi ne mangia due o tre volte a settimana ha un rischio di morte maggiore.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: