ANSAcom

Presidenza Repubblica, scuola chirurgia italiana prestigiosa

ROMA ANSAcom

Un momento di confronto importante per garantire al meglio la tutela della salute. Così, in una missiva per il 38/o congresso dell'Associazione Chirurghi ospedalieri italiani (Acoi), la professoressa Luisa Corazza, consulente del Presidente della Repubblica per le questioni di carattere sociale. "Questo rilevante appuntamento - si legge nella lettera - rappresenta un fondamentale momento per il confronto delle esperienze cliniche, sperimentali e terapeutiche maturate in ambito chirurgico che consente alla chirurgia di contribuire costantemente ad individuare sempre più efficaci protocolli di prevenzione, diagnosi e cura al fine di garantire al meglio la tutela della salute - fondamentale diritto dell'individuo nonché interesse della collettività - ed il benessere dei cittadini". "La scuola di chirurgia italiana - prosegue la missiva- è una realtà tra le più antiche e prestigiose e l'Associazione dei Chirurghi Ospedalieri Italiani ricopre da molti anni un ruolo di grande importanza nel panorama della medicina italiana grazie all'impegno rivolto ad assicurare una continua efficienza e professionalità delle attività svolte dai chirurghi nelle strutture ospedaliere. Il chirurgo, oggi, al contrario di quanto avveniva in passato, interagisce direttamente con il paziente e questo comporta, al di là della propria professionalità, un maggiore coinvolgimento di qualità umane e relazionali. L'Acoi assolve a tutti questi compiti garantendo ai suoi associati continua attività scientifica e di ricerca, formazione ed aggiornamento professionale, ma anche difesa degli interessi morali, culturali e normativi".

In collaborazione con:
Acoi

Archiviato in