ANSAcom

Riparte Sana, protagonista sarà il 'cibo che verrà'

Food, salute e sostenibilità a BolognaFiere dal 9 all'11 ottobre

bologna ANSAcom

Il biologico assume un ruolo sempre più strategico per numero di operatori e scelte nei consumi ed è sempre più l'agricoltura del domani, ma di un domani molto prossimo. Il settore sarà al centro di Sana Restart, il salone del biologico che torna alla Fiera di Bologna da venerdì 9 a domenica 11.
Il report della Repressione Frodi rileva che nel trimestre 1 febbraio - aprile 2020 sono entrate 998 nuove aziende (27.000 ettari); nonostante la complessità del periodo, hanno adottato il metodo biologico 998 nuovi operatori per una superficie pari a 26.960 ettari (circa 38.000 stadi di San Siro) da cui son stati messi al bando i pesticidi chimici di sintesi. Una tendenza in linea con le direttive della Commissione Ue ha lanciato la strategia Farm to Fork che prevede l'obiettivo di dimezzare pesticidi e antibiotici entro il 2030, arrivando per quell'anno al 25% di superficie biologica in tutta la UE. In Italia siamo a poco più del 15%, l'obiettivo è, quindi, di aumentare di due terzi le attuali superfici a coltura biologica nei prossimi 10 anni.
La fiera si svilupperà su tre aree tematiche: Food, Care & Beauty e Green Lifestyle all'interno dei padiglioni 31, 32, 33 e nel Centro Servizi del Quartiere fieristico di Bologna, che si prepara ad accogliere visitatori ed espositori con un'organizzazione degli spazi e degli accessi appositamente studiata per lo svolgimento in sicurezza del primo appuntamento "in presenza" in Fiera post emergenza sanitaria.
Con il 2020 inaugura, inoltre, Free From Hub, l'iniziativa riservata alla presentazione di trend e novità del segmento free from, che si completa con un palinsesto di incontri e seminari che intendono promuovere la conoscenza delle proprietà e i benefici associati a questa categoria di prodotto che, negli ultimi anni, ha registrato incrementi sempre più significativi tanto nelle vendite quanto nelle referenze presenti a scaffale. Tra gli appuntamenti in calendario anche la cerimonia di premiazione della settima edizione del World Gluten Free Beer Award, prevista per domenica 11 ottobre alle 12 e curata da Funny Vegan.
Non mancano altre importanti collaborazioni: Slow Food, FederBio e BolognaFiere hanno siglato un accordo strategico per mettere a disposizione delle imprese ulteriori strumenti di business, aprendo nuovi scenari per il mondo del bio italiano: in programma l'organizzazione del convegno di lancio di un Manifesto Slow Food per il vino buono, pulito e giusto, finalizzato a individuare gli elementi fondamentali per una viticoltura sostenibile e un'enologia rispettosa del terroir.
Si rafforza anche la collaborazione con Siste, Società Italiana di Scienze Applicate alle Piante Officinali da cui nasce la prima edizione de La Via delle erbe, l'iniziativa realizzata in collaborazione con l'associazione Altea dei tecnici erboristi dell'Università di Torino e con BolognaFiere, con l'obiettivo di dare risalto al mondo delle piante attraverso un percorso illustrato che per il 2020 sarà dedicato alle "erbe d'oro": zafferano, ginkgo biloba, elicriso e curcuma.

In collaborazione con:
Sana Restart - Fiera di Bologna

Archiviato in


Modifica consenso Cookie