Aifa, verso la gratuità della pillola

Agenzia farmaco deciderà per le donne under-25

Redazione ANSA ROMA

Rimborsabilità della pillola contraccettiva, in particolare alle donne sotto i 25 anni di età. L'Agenzia italiana del farmaco (Aifa) ha avviato un percorso in questa direzione, condiviso dal ministro della salute Roberto Speranza. Ma la svolta richiederà dei tempi tecnici. La questione della rimborsabilità dei contraccettivi orali è stata oggi all'attenzione delle commissioni competenti dell'Agenzia italiana del farmaco: la Commissione tecnico scientifica (Cts) e il Comitato prezzi e rimborso (Cpr). Condivide la linea il ministro Speranza: "Sulla rimborsabilità della pillola contraccettiva l'Aifa ha avviato una procedura, non da oggi ma da molto tempo, in questa direzione. E' una procedura che ha bisogno chiaramente di tempi tecnici. A me sembra che la direzione di marcia sia una direzione giusta, e tra l'altro è una direzione già assunta da alcune Regioni e da altri paesi europei". Tuttavia, ha precisato parlando a margine del Congresso nazionale della Federazione italiana medici di medicina generale (Fimmg) a Villasimius, "è chiaro che ora la procedura deve svolgersi nei tempi tecnici che saranno necessari". Il dibattito sulla pillola e la contraccezione orale si è riacceso negli ultimi giorni dopo l'annuncio del governatore dell'Emilia Romagna Stefano Bonaccini che ha deciso di distribuire la pillola abortiva Ru486 nei consultori.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA