Una pausa dalla sedentarietà, muovendosi 3 minuti ogni 30

Ecco la 'ricetta' per migliorare glicemia e la salute generale

Redazione ANSA ROMA

Prenditi una pausa dalla sedentarietà: alzarti dalla sedia ogni mezz'ora può aiutare a migliorare i livelli di zucchero nel sangue e la salute generale. Questo il suggerimento che arriva da uno studio svedese, del Karolinska Institutet, interessante seppure su un campione ristretto pubblicato sull'American Journal of Physiology-Endocrinology and Metabolism, secondo il quale basta anche un modesto intervento di tre minuti ogni 30 minuti in termini di attività fisica per ottenere un piccolo miglioramento della glicemia e delle fluttuazioni di zucchero nel sangue.

"Interrompere uno stile di vita sedentario - evidenzia l'autore senior dello studio, Erik Naslund - ha benefici metabolici positivi, quindi è utile non sedersi tutto il giorno, alzarsi e muoversi".

Naslund suggerisce che più pause durante i periodi in cui si sta seduti producono maggiori benefici. "Per maggiori benefici, molto probabilmente, è necessaria una maggiore dose di esercizio", aggiunge infatti.

Per tre settimane, il team di ricerca ha seguito 16 adulti obesi che conducevano uno stile di vita sedentario o avevano un lavoro per il quale stavano seduti tutto il giorno. Per 10 ore al giorno, un fitness tracker ha ricordato ogni 30 minuti a ciascun partecipante di alzarsi e muoversi.

Durante periodi di attività di tre minuti, le persone coinvolte nello studio hanno svolto attività di intensità da bassa a moderata, come camminare o salire le scale. I ricercatori hanno confrontato coloro che erano attivi con un gruppo che invece non faceva pause. È emerso che i primi avevano livelli di colesterolo Ldl ("cattivo") più bassi e livelli di zucchero nel sangue altrettanto inferiori, oltre che meno picchi e cali nella glicemia. Le pause di attività, tuttavia, non hanno migliorato la tolleranza al glucosio complessiva per la quale evidentemente non erano sufficienti. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA