La Tesla spaziale è oltre Marte, inizia il ritorno a casa

La SpaceX di Elon Musk lo ha annunciato con un tweet

Redazione ANSA

Con un tweet che fa l’occhiolino al romanzo di fantascienza “Ristorante al termine dell’Universo”, secondo libro della serie “Guida galattica per gli autostoppisti” di Douglas Adams, la SpaceX annuncia che la Tesla spaziale di Elon Musk ha superato l’orbita di Marte e sta tornando verso casa. Lanciata il 6 febbraio di quest’anno a bordo del razzo Falcon Heavy, con un manichino di nome Starman al volante, l’auto sportiva Tesla Roadster incrocerà di nuovo l’orbita della Terra nell’agosto 2019, per poi proseguire nuovamente verso il Pianeta Rosso.



La macchina viaggia su un’orbita che l’ha portata ad una distanza massima di 250 milioni di chilometri dal Sole, circa 1,6 volte la distanza Terra-Sole, e che la farà avvicinare alla nostra stella fino a 150 milioni di chilometri. Il suo proprietario aveva originariamente affermato che l’auto sarebbe sopravvissuta nello spazio per miliardi di anni, ma uno studio dell’Università di Toronto a Scarborough, pubblicato sulla rivista Aerospace, lo mette in discussione: secondo la ricerca, nel 2091 la Tesla si avvicinerà a qualche centinaio di migliaia di chilometri dalla Terra, con il 6% di probabilità di colpirla entro un milione di anni, e con il 2,5% di probabilità di colpire Venere nello stesso lasso di tempo.

In ogni caso, possibili collisioni a parte, la macchina stessa diventerà irriconoscibile: le radiazioni la faranno letteralmente a pezzi ed entro un anno la maggior parte del materiale organico, come i sedili di pelle e gli pneumatici di gomma, sono destinati a scomparire. Adesso la Tesla spaziale rosso ciliegia, o quello che ne resta, ha iniziato a riavvicinarsi all’orbita terrestre viaggiando ad una velocità di circa 11 chilometri al secondo.

 
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: