Lancet celebra il genio universale di Leonardo da Vinci

Edizione speciale per i 500 anni, tanti contributi di italiani

Redazione ANSA

La prestigiosa rivista The Lancet celebra il genio universale di Leonardo da Vinci con un numero speciale per il cinquecentenario della sua scomparsa: in primo piano non solo gli studi anatomici del corpo umano, ma anche la contaminazione tra scienza e arte che caratterizza tutta la sua opera, la visione unitaria della natura e lo studio del rapporto tra uomo e ambiente. Tanti i contributi di esperti italiani, da Giuseppe Remuzzi, direttore dell'Istituto di ricerche farmacologiche 'Mario Negri', a Walter Ricciardi, ordinario di Igiene all'Universita' Cattolica di Roma e gia' presidente dell'Istituto superiore di sanita'.

"L'approccio di Leonardo alla vita era basato su una visione unitaria", si legge nell'editoriale della rivista. "La lente unica che utilizzava contrasta con la moderna dicotomia tra arte e scienza e sta alla base della varieta' della sua opera che spazia tra anatomia, neurologia, ottica, embriologia, cardiologia, educazione sanitaria, architettura, ingegneria e, ovviamente, arti figurative". E ancora: "l'approccio di Leonardo e la sua comprensione della nostra unita' con la natura gli conferiscono tutte le credenziali per essere definito veramente visionario".

Lungi dall'essere un genio isolato, Leonardo si formo' in un contesto culturale di grande fermento, quello del Rinascimento italiano, che viene descritto nell'articolo realizzato a quattro mani da Ricciardi e Remuzzi. Domenico Laurenza del Museo Galileo di Firenze illustra invece il contributo di Leonardo allo studio dell'anatomia umana. L'attenzione si focalizza poi sul cervello e il sistema nervoso nell'articolo dei ricercatori dell'Universita' Campus Bio-Medico di Roma, che descrivono i disegni anatomici dei ventricoli cerebrali, mentre un secondo gruppo del Campus Bio-Medico spiega la lezione ancora attuale sull'umanizzazione della medicina contenuta nel foglio 730r del Codice Atlantico.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA