Da Thales Alenia Space il sistema di sicurezza per Ariane 6

Siglato l'accordo con ArianeGroup per l’avvio della produzione

Redazione ANSA

Thales Alenia Space (Thales 67% - Leonardo 33%) ha siglato un contratto con ArianeGroup per la produzione del sistema di controllo di sicurezza del nuovo lanciatore Ariane 6: avrà il compito di neutralizzarlo qualora una traiettoria errata mettesse in pericolo persone e cose. Il contratto coprirà inizialmente i primi 15 lanci di un programma che dovrebbe estendersi per 30 anni. Thales Alenia Space consegnerà 112 componenti e sottoinsiemi da qui all'estate del 2024, consentendo ad ArianeGroup di prepararsi al ramp-up operativo.

Ariane 6 è un programma dell'Agenzia Spaziale Europea (Esa) progettato per permettere all’Europa di mantenere un ruolo in primo piano in un mercato commerciale in rapida evoluzione, ma anche per soddisfare le esigenze delle missioni governative europee. Il lanciatore sarà disponibile in due versioni: Ariane 6.2 (con due propulsori strap-on), progettato principalmente per satelliti governativi, e Ariane 6.4 (con quattro propulsori strap-on), con capacità di lancio doppio (due satelliti contemporaneamente) e progettato principalmente per i payload commerciali. Il primo lancio di Ariane 6 è previsto nel 2023.

Questo contratto segue i precedenti contratti di sviluppo per Ariane 6. Si tratta di un contratto di transizione che prevede il proseguimento della collaborazione tra Thales Alenia Space in Belgio e ArianeGroup migliorando la competitività, aumentando al contempo il carico di lavoro congiunto nel mercato dei lanciatori, un prerequisito essenziale per rafforzare sia la collaborazione che l'industria belga.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA