I robot entrano nei supermercati

Controllano prezzi e prodotti. Il debutto in Cile

Redazione ANSA

Stilista, cuoco, compositore, giocatore di scacchi o idraulico: non conoscono confini le possibili applicazioni dell'Intelligenza artificiale. L'ultima arriva dal Cile, dove è stato sviluppato il primo robot cileno che nei supermercati dovrà controllare i prezzi e il corretto posizionamento di più di 10.000 prodotti sugli scaffali. Lo hanno realizzato i ricercatori della facoltà di ingegneria dell'Università Cattolica di Santiago con il supporto delle agenzie del governo all'innovazione e le catene locali di commercio al dettaglio.

Il robot "non vuole sostituire i lavoratori del supermercato", precisa Alvaro Soto, coordinatore del progetto, "ma aiutarli in quei compiti che risultano complessi", come rilevare ogni notte possibili problemi operativi negli scaffali, quali ad esempio prodotti mal posizionati o con cartelli sbagliati. Il suo turno di lavoro inizia a mezzanotte, tutti i giorni della settimana. In più di tre ore percorre autonomamente più di due chilometri tra i corridoi del supermercato che gli vengono assegnati.

Il robot usa un piano di navigazione nei suoi movimenti, partendo da una mappa che lui elabora automaticamente la prima volta che entra e visita il supermercato, e che poi va modificando di volta in volta se trova alcuni ostacoli o blocchi nel suo percorso, ad esempio per carrelli o attività di manutenzione. "Durante il suo tragitto, utilizza i suoi sistemi di percezione visiva per riconoscere le diverse aree del supermercato, così come le persone e gli oggetti che deve evitare mentre si muove", aggiunge.

Una volta terminato il suo giro, il robot torna automaticamente nella sua 'casetta' per collegarsi alla rete elettrica e ricaricare le batterie fino al turno seguente. Attualmente è in commercio e verrà usato in Cile, Colombia, Brasile e Messico.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: