Robot si fa a pezzi e si ricompone per viaggiare nel corpo - VIDEO

Per portare farmaci nelle parti più inaccessibili come cervello

Redazione ANSA

 

Realizzato un microscopico robot soffice che si scompone in più pezzi e si ricompone per poter attraversare agevolmente anche i passaggi più stretti e tortuosi: in futuro potrebbe essere usato per veicolare farmaci nel corpo umano, in modo da attraversare i vasi sanguigni più piccoli e raggiungere anche le parti più inaccessibili come il cervello. Il risultato è pubblicato sulla rivista Science Advances dai ricercatori della Soochow University in Cina, in collaborazione il Max Planck Institute for Intelligent Systems e l'Harbin Institute of Technology.

 

Robot ferrofluidico in miniatura che si divide in minuscole versioni di se stesso. credit: Science Advances/YouTube

 

 

Il robot è stato realizzato usando nanoparticelle magnetiche sferiche di ossido di ferro, sospese in un olio trasparente e controllate tramite magneti esterni. Per dimostrare la capacità di attraversare arterie e capillari del corpo umano, i ricercatori hanno fatto muovere il robot lungo i meandri di un piccolo labirinto. Scomponendo il robot in più parti hanno ottenuto un vero e proprio sciame, che è riuscito a superare i passaggi più stretti per poi ricomporsi e raggiungere l'uscita del labirinto.

 

 

 

I ricercatori spiegano che il robot potrebbe essere realizzato in diverse dimensioni. Per poterlo utilizzare realmente nel corpo umano bisognerà sviluppare un sistema di controllo magnetico abbastanza forte da agire attraverso i tessuti umani e le ossa del cranio.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA