Il Policlinico di Milano diventa 'imprenditore' agricolo

Con sua fondazione gestisce filiera qualità dei propri terreni

Redazione ANSA MILANO

Non solo ospedale, ma anche 'imprenditore' agricolo, con la produzione di latte microfiltrato e biologico. E' il Policlinico di Milano, che grazie alla generosità dei suoi benefattori è il più grande proprietario terriero d'Italia, con 85 milioni di metri quadrati di terreni agricoli sparsi in 10 province e 96 comuni della Lombardia. Per gestire e valorizzare il proprio patrimonio rurale, Fondazione Sviluppo Ca' Granda ha lanciato il progetto "Dal campo alla corsia": una filiera di qualità, che parte dalla produzione nelle cascine di proprietà fino al prodotto finito, riprendendo una secolare tradizione, che già nel 1500 vedeva la Ca' Granda utilizzare i prodotti delle proprie terre per nutrire i poveri e gli ammalati.

Il primo frutto dell'iniziativa è il Latte Ca' Granda, microfiltrato e biologico: è munto e lavorato a pochi km da Milano, in una cascina di proprietà ed è in distribuzione presso i punti vendita lombardi di Esselunga, grazie a un accordo in esclusiva. La qualità e le proprietà nutrizionali sono garantite da medici nutrizionisti del Policlinico. Un latte buono a tutti gli effetti, visto che tutti i proventi della Fondazione Sviluppo contribuiscono al finanziamento della ricerca scientifica ospedaliera del Policlinico. Presto, poi, al latte si aggiungeranno altri prodotti quali yogurt, formaggi e riso.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA