Coronavirus: Mipaaf, sostegni per 13 milioni alla filiera suinicola

L'Abbate, -20% volume d'affari. Pesa la chiusura della ristorazione

Redazione ANSA

 - Sostegno alla filiera suinicola nazionale con 13 milioni di euro dal Fondo Indigenti, avvio delle misure decise per il fondo di settore con una dotazione di 5 milioni di euro e la richiesta in Ue per lo strumento dell'ammasso privato. Queste le azioni messe in campo dal ministero delle Politiche Agricole specifiche per un comparto in crisi in tempo di emergenza sanitaria. Ad illustrarle è il sottosegretario Giuseppe L'Abbate in risposta ad un'interrogazione in Commissione Agricoltura al Senato.

Il settore, infatti, ha subito un crollo del 20% del volume d'affari, su cui pesano la chiusura del canale ristorativo in Italia e all'estero, nonché la ridotta capacità di lavorazione dei macelli. "Siamo impegnati nella difesa e valorizzazione dell'intera filiera suinicola già da prima della pandemia Covid-19", ha detto il sottosegretario, nel ricordare che una volta superata la fase di lockdown, si darà avvio ad una forte campagna di promozione a sostegno della produzione nazionale e, in particolare, dei prosciutti Dop nei punti vendita della Grande distribuzione con il coinvolgimento del settore della ristorazione.

L'obiettivo, ha aggiunto L'Abbate, "è di rilanciare i consumi al banco dei tagli, uno dei segmenti più in sofferenza in questa fase", nel ricordare anche "l'attenzione alla materia prima italiana ribadita dal provvedimento che introduce l'obbligo di indicare l'origine delle carni suine trasformate, attualmente al vaglio della Commissione europea a cui abbiamo chiesto anche di utilizzare lo strumento dell'ammasso privato anche per queste tipologie di prodotti". 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie