Migranti: M5s, ok piattaforma stagionali, no sanatorie

Lo dichiarano i membri della commissione Agricoltura

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 8 MAG - "Le filiere agroalimentari sono tra i comparti che hanno continuato ad operare durante l'emergenza, garantendo beni di necessità e posti di lavoro. Ora il governo sta lavorando ad una apposita misura per gli stagionali, - e non per tutti gli irregolari - visto che ogni anno lavorano nei campi 1,1 milioni di persone" . Lo dichiarano i membri della commissione Agricoltura alla Camera. "E' fondamentale una piattaforma digitale istituzionale per l'incontro tra domanda e offerta" "ma una regolarizzazione di massa non rappresenterebbe la risposta al problema".


"Come ribadito anche dal sottosegretario all'Agricoltura Giuseppe L'Abbate - si legge in una nota dei 5 stelle -, negli elenchi Inps per esempio ci sono circa 350 mila lavoratori, di cui 164 mila stranieri, che non riescono a raggiungere le 50 giornate. La maggior parte della manodopera straniera è comunitaria, e oggi più che mai ne abbiamo bisogno a causa dell'emergenza da Covid 19. L'Unione europea ha agevolato la creazione di "corridoi verdi" per far arrivare questi lavoratori agricoli in piena sicurezza nei Paesi dove è necessario, ovvero il nostro, la Spagna e il Portogallo.

La necessità impellente di manodopera stagionale in agricoltura ci impone di fare presto e bene, ma una regolarizzazione di massa non rappresenterebbe la risposta al problema, perché qui si parla di lavoratori stagionali, la questione migranti, invece, merita una discussione più profonda e articolata".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie