Patuanelli, la sfida del G20 Agricotura è garantire cibo

'Continuare a produrre per più persone e in sempre meno spazio'

Redazione ANSA BOLOGNA

"La sfida è garantire cibo, questo è il primo elemento del ragionamento che dovremo fare insieme ai ministri del G20. E poi le modalità con cui i settori produttivi dei diversi Paesi producono quel cibo". L'ha detto il ministro dell'Agricoltura, Stefano Patuanelli, alla Festa dell'Unità di Bologna, in vista del G20 agricoltura in programma a Firenze il 17 e 18 settembre.

Per Patuanelli, che sottolinea la necessità di coniugare sostenibilità ambientale ed economica, bisogna capire come "continuare a produrre cibo, produrlo per una quantità di persone sempre crescente, in sempre meno spazio e lasciando sempre meno grande l'impronta ambientale di chi lo produce".

Il ministro - in un messaggio alla Conferenza sullo spreco alimentare di Jinan, capoluogo della provincia cinese dello Shandong - in vista del G20 ha ribadito che combattere le perdite e gli sprechi alimentari deve "essere una priorità economica, ecologica e sociale per i consumatori, le imprese, le istituzioni e le organizzazioni internazionali".

 



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie