Trekking in Umbria tra boschi e antichi tracciati

Settembre di escursioni, eventi sportivi e camminate letterarie

di Ida Bini SPOLETO

SPOLETO - L'Umbria è una terra attraversata da vecchie mulattiere, da tracciati polverosi in mezzo ai boschi e da sentieri che collegano piccoli borghi ad aziende agricole immerse negli uliveti e nei vigneti e ad antichi luoghi dello spirito, abbazie, eremi e conventi nascosti tra le pieghe delle colline. L'associazione "I tuoi Cammini" propone di scoprire gran parte del territorio dell'Umbria attraverso una serie di trekking ed escursioni, in collaborazione con il festival sportivo "Umbria Crossing Outdoor" e la rassegna "Suoni Controvento". L'intento dell'associazione è di unire l'attività all'aria aperta alla scoperta del territorio meno conosciuto e fuori dalle solite rotte turistiche, della sua cultura ed enogastronomia. Le iniziative coinvolgono numerosi luoghi della regione, ricchi di magia e di atmosfera, per tutto il mese di settembre.

Si parte sabato, 4 settembre, con una passeggiata lungo il tracciato ferroviario che collega Spoleto a Norcia: è una strada iconica immersa nella vegetazione della Valnerina che costeggia il fiume Nera con attraversamenti delle antiche gallerie scavate nella roccia. La proposta è in collaborazione con l'evento sportivo "Spoleto Norcia in MTB": si parte alle 15 da Spoleto e si cammina lungo il primo tratto dell'ex ferrovia fino a Caprareccia con il passaggio in una galleria scavata nella roccia, lunga 1.936 metri e completamente buia. La linea ferroviaria, che congiungeva le città di Spoleto e Norcia, venne inaugurata nel 1926 e rappresentava, per quei tempi, un piccolo gioiello di ingegneria: lungo il percorso di 50 chilometri, infatti, vennero costruite 19 gallerie, 24 ponti e viadotti di grande pregio architettonico, con tratti di linea elicoidali e pendenze fino al 4,5 percento. La ferrovia fu dismessa nel 1968 e trasformata a luglio del 2014 in un percorso ciclopedonale. Al termine dell'escursione, tornati al punto di partenza, ad attendere i partecipanti ci sarà una degustazione a base di prodotti locali.

L'11 settembre, alle 15.30, si cammina tra le colline del borgo di Cannara fino al castello di Collemancio, sede del sito archeologico di Urvinum Hortense, antico municipio romano da cui oggi emergono i resti di un terrazzamento in arenaria, l'anfiteatro, un'area funeraria e una domus. L'escursione è collegata all'evento "Cannara e la cipolla: esperienze da gustare" che prevede assaggi della celebre cipolla rossa di Cannara, presidio Slow Food, negli stand del centro storico.

Il 12 settembre alle 9 si può partecipare alle camminate letterarie da Assisi al Monte Subasio, organizzate in collaborazione con la rassegna "Suoni Controvento". Si parte dalla Rocca Minore, si passa per la fonte Maddalena salendo lungo un sentiero ombreggiato fino al rifugio di Brecciaro e si prosegue fino a Costa di Trex dove è prevista una merenda con prelibatezze locali. Durante il percorso sono previste soste letterarie organizzate e declamate dall'attore Adriano Falivene.

Il 19 settembre l'escursione parte dalla Badia di Sitria a Fonte Avellana, sul Monte Cucco, in un percorso di ambienti naturali, storici e spirituali straordinari. Si parte alle 8.30 da Scheggia e Pascelupo; si risale il fosso Nocria fino a un bosco ceduo, si arriva al passo che segna il confine con le Marche e, dopo una lunga salita, si raggiunge il monastero di Fonte Avellana, circondato da boschi di castagni, lecci, aceri e faggi. Il 25 e il 26 settembre, infine, l'associazione propone trekking leggeri sulle colline che circondano Bettona, vicino a Perugia, in collaborazione con la manifestazione sportiva "Umbria Crossing Outdoor". In entrambe le date la partenza è alle 10.30.

Per informazioni e prenotazioni: ituoicammini.com

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie