Visita al primo museo sottomarino della Grecia

Nei fondali di Alonissos, l'isola più estesa delle Sporadi

di Ida Bini ALONISSOS

ALONISSOS - Sessantaquattro chilometri quadrati di superficie e altrettanti chilometri di costa: è Alonissos, la più estesa delle Sporadi, circondata da scogli e isolotti verdi e ricoperta da morbide colline. L'aria dell'isola profuma di pino e timo e il mare turchese è un paradiso: i suoi fondali, tutelati da un parco marino, nascondono resti antichi di città scomparse. E' una destinazione perfetta per chi ama immergersi e per chi è in cerca di spiagge isolate, spesso difficili da raggiungere a piedi.
    Da quest'estate, fino al 2 ottobre, i sub hanno la possibilità di visitare, accompagnati da guide esperte, il primo museo sottomarino della Grecia: sorge nelle acque dell'isolotto di Peristera, davanti alla costa orientale di Alonissos, ed è il frutto di un naufragio del V secolo a.C. che ha sparpagliato lungo la costa dell'isola greca un altissimo numero di anfore intatte. Il primo ad avvistarle fu nel 1985 un pescatore che si trovava vicino alla costa rocciosa occidentale di Peristera; a una profondità di 28 metri scorse i resti di una grande nave affondata nel 425 a.C. Si trattava di un mercantile ateniese carico di anfore di vino, proveniente da Mendi e da Peparithos, oggi l'isola di Skopelos, zone note nell'antichità per il loro vino.
    Archeologi dell'Ephorate of Marine Antiquities del ministero della Cultura ellenico si occuparono degli scavi lasciando sul fondo del mare le migliaia di anfore ritrovate e disposte in un'area di 25 metri di lunghezza, ricoprendo così le stesse dimensioni della nave. Il numero impressionante di resti, le eccellenti condizioni del relitto e la bellezza del ricco fondale marino, situato all'interno dell'area protetta del Parco nazionale delle Alonissos-Sporadi settentrionali, rendono l'immersione e la visita al museo un'esperienza indimenticabile.
    Va ricordato, inoltre, che sul versante orientale dell'isola vive una colonia di foche monache, animale di cui nel Mediterraneo restano pochi esemplari; è per questo motivo che Alonissos è stata sottoposta a tutela ambientale da parte del governo.
    Per chi non ama immergersi, infine, c'è la possibilità di ammirare il museo sottomarino attraverso i documenti e le immagini esposti nel centro informativo di Chora Alonissos che dalle 17 alle 21 regala un bellissima immersione virtuale al museo.
    Per maggiori informazioni: visitgreece.gr (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie