Bologna, arte e danze a Palazzo Magnani

Sabato in occasione della XV Giornata del Contemporaneo

Redazione ANSA BOLOGNA

BOLOGNA - UniCredit e Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna aprono sabato 12 ottobre le porte di Palazzo Magnani in occasione della XV Giornata del Contemporaneo, evento annuale indetto da Amaci, Associazione Musei d'Arte Contemporanea Italiani. Lo storico edificio di via Zamboni 20 a Bologna, sede della banca in città, ospiterà infatti 'Habitat. Dialoghi tra arte e natura', un programma di iniziative messo a punto dal Dipartimento di Comunicazione e Didattica dell'arte dell'Accademia di Belle Arti che include una mostra d'arte contemporanea, danze performative e sonorità elettroacustiche nate dall'incontro tra la sensibilità degli artisti e il 'fil rouge' che attraversa il patrimonio del palazzo: l'elemento naturale.
    Per completare l'iniziativa saranno offerte al pubblico visite guidate e animate ed un percorso creativo per bambini e ragazzi che si svolgeranno tra gli affreschi cinquecenteschi del Salone dei Carracci, i dipinti della Quadreria e la suggestiva corte rinascimentale.
    Sei artisti provenienti dall'Accademia di Belle Arti - Noemi Bigelli, Gloria Dardari, Angela Grigolato, Rodolfo Liprandi, GolzarSanganian e ShafeiXia - realizzeranno lavori site specific in diretta relazione con il contesto storico-architettonico di Palazzo Magnani. Allo stesso tempo, la visione delle opere della Quadreria sarà ampliata da un'installazione sonora, che comporrà un immaginario paesaggio acustico curato da Agnese Banti, Daniele Carcassi, Simone Faraci e Michele Marchiani, studenti del Collettivo della Scuola di Musica Elettronica del Conservatorio Giovanni Battista Martini. Le opere allestite per l'occasione, così come quelle già custodite nel Palazzo, saranno oggetto di visite guidate e animate e diverranno pretesto per un'attività didattica dedicata a bambine e bambini 9-12 anni.
    Al termine della giornata, lo spettacolo di danza 'All'inizio della città di Roma' a cura della Compagnia Mòra della Socìetas di Cesena, diretta da Claudia Castellucci, affronterà il tema del vivere sociale ponendosi in dialogo col monumentale fregio dei Carracci.(ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie