Castello Rivoli ingloba Fondazione Cerut

300 capolavori dal Medioevo al '900 da Magritte a Warhol

Redazione ANSA TORINO

TORINO - Gli amanti dell'arte, contemporanea e non, e del Museo di Arte Contemporanea-Castello di Rivoli, hanno la possibilità di godere di un'incredibile collezione privata di capolavori, oltre 300, dal Medioevo al secolo scorso, raccolti dall'imprenditore Francesco Federico Cerruti (Genova, 1922-Torino, 2015), nella sua villa di Rivoli.
    Si tratta di opere di maestri quali Magritte, Warhol, Modigliani, KandinsKij, Morandi, Sironi, Balla, Picabia, Savinio, Delaunay, Burri, Batoni, Shiele, Fattori e tanti altri.
    Lo schivo e bulimico imprenditore non aveva figli, ma amava l'arte più di se stesso. Tanto da desiderare che a godere di quel patrimonio, una delle collezioni private più ricche al mondo, fossero tutti gli amanti d'arte. Mandato raccolto dalla Fondazione Francesco Federico Cerruti, che nel 2017 ha siglato l'accordo con il Castello che ora gestisce sia la collezione sia la villa. Il pubblico, da domani può acquistare il biglietto insieme a quello per il Castello e prenotare visite guidate.
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA