Ad Ala bandiera armistizio Grande Guerra

La bandiera donata dal gen. Cantore sventolò sul Buonconsiglio

Redazione ANSA TRENTO

TRENTO - Inaugurata a palazzo Pizzini ad Ala la mostra "Primi passi verso la pace. Da Serravalle a Villa Giusti", dedicata all'armistizio che concluse la prima guerra mondiale in Trentino.
    Oltre ad un percorso fotografico con immagini d'epoca, si trova anche la grande bandiera italiana, che probabilmente sventolò dalla torre del castello del Buonconsiglio cento anni fa. Il vessillo venne donato alla città di Ala, presa dagli italiani già nel 1915, dal generale Cantore. Si pensava - dicono gli organizzatori - che quella bandiera potesse essere quella issata sul Buonconsiglio a Trento nel novembre del 1918, ed i restauri di quest'estate hanno dato ulteriori indizi a favore di questa ipotesi. La bandiera, conservata dal Comune di Ala sin dal 1922, era stata esposta, ancora ripiegata con i sigilli, in occasione dell'Adunata degli alpini del maggio scorso. Ora, dopo il restauro da parte del Comune, è stata inserita nell'esposizione.
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA