Festival del Dialogo, la globalizzazione tra crisi e prospettive

7-9/10 IX edizione a Orvieto, tra incontri, laboratori ed eventi

Redazione ANSA ORVIETO

(ANSA) - ORVIETO, 06 OTT - Tre giorni per parlare di "Globalizzazione: crisi e nuove prospettive", con l'obiettivo di mantenere vivo un dialogo costante tra più parti sociali e istituzionali: dal 7 al 9 ottobre si svolge a Orvieto il Festival del Dialogo, organizzato dall'Associazione ApertaMenteOrvieto, patrocinato dal Comune e promosso in collaborazione con la Fondazione per il Centro Studi Città di Orvieto e l'Asds "Ettore Majorana". Incontri, laboratori ed eventi collaterali scandiranno la manifestazione, giunta alla IX edizione, che si aprirà nell'Atrio del Palazzo dei Sette con la conferenza "La globalizzazione è finita?", nella quale interverranno il giornalista Fulvio Scaglione, già vicedirettore di Famiglia Cristiana, e Paolo Cornetti, consulente politico e spin doctor che si interessa di teoria politica, geopolitica e comunicazione. Tra gli appuntamenti del festival anche "Le perle nascoste di Orvieto" (sabato 8 ottobre alle 9.30), passeggiata per riscoprire il centro storico della città attraverso la pratica sportiva dell'orienteering in un percorso predefinito caratterizzato dai punti di controllo, tecnicamente chiamati lanterne, con l'aiuto di una bussola e una cartina topografica dettagliata e a scala ridotta, e l'incontro "Proteggere la biodiversità e le scienze della vita. Due obiettivi irrealizzabili nel contesto socio-economico e accademico attuale" (alle 17 nella Sala dei Quattrocento del Palazzo del Capitano del Popolo), con l'imprenditore Valentino Mercati, presidente di Aboca, in dialogo con la giornalista Beatrice Curci. (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie