al Forte di Bard appuntamento con Wildlife

Fino al 5 giugno migliori foto naturalistiche al mondo

Redazione ANSA AOSTA

(ANSA) - AOSTA, 28 GEN - Torna al Forte di Bard "Wildlife Photographer of the Year", il più importante riconoscimento dedicato alla fotografia naturalistica promosso dal Natural History Museum e giunto alla 57/a edizione. Dal 5 febbraio al 5 giugno saranno presentati i 100 scatti premiati, selezionati tra le oltre 50.000 immagini provenienti da fotografi di 95 Paesi del mondo. A valutarli una giuria internazionale di esperti e fotografi naturalisti.
    L'immagine vincitrice assoluta della nuova edizione è 'Creation', scattata dal biologo francese e fotografo subacqueo Laurent Ballesta. "Lo scatto ritrae un branco di cernie - è spiegato in una nota - che nuotano in una nuvola lattiginosa nel momento della deposizione delle uova a Fakarava, Polinesia francese: un momento unico, che si verifica solo una volta all'anno, durante la luna piena di luglio, e sempre più raro dato che la specie è in via di estinzione minacciata dalla pesca intensiva". Per scattare la fotografia Ballesta si è appostato ogni anno per 5 anni insieme al suo team.
    L'altro principale premio del concorso, il 'Young Wildlife Photographer', è stato assegnato a Vidyun R Hebbar, un bambino di 10 anni di Bengaluru, in India, che ha scattato una spettacolare foto di un ragno all'interno di una fessura in un muro. Cinque i fotografi italiani premiati: il valdostano Stefano Unterthiner ha vinto la sezione 'Behaviour: Mammals'; menzioni specialiper Mattia Terreo (Under 10 anni), Giacomo Redaelli (15-17 anni), Georg Kantioler (Urban Wildlife) e da Bruno D'Amicis (Fotogiornalismo). (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie