Draghi: Privare i giovani del futuro è grave diseguaglianza

'A loro non solo suddidi, investimenti massicci per istruzione'

(ANSA) - RIMINI, 18 AGO - "Privare un giovane del futuro è una delle forme più gravi di diseguaglianza". In apertura del 40/o Meeting di Rimini l'ex presidente della Bce Mario Draghi, ha dedicato il suo intervento alle nuove generazioni le più penalizzate dagli effetti della pandemia.
    "Ai giovani - è il suo appello - bisogna però dare di più: i sussidi finiranno e resterà la mancanza di una qualificazione professionale, che potrà sacrificare la loro libertà di scelta e il loro reddito futuri". E "privare un giovane del futuro è una delle forme più gravi di diseguaglianza". Per questo è "imperativo e urgente un massiccio investimento di intelligenza e di risorse finanziarie in questo settore". Per un ritorno ad una crescita "che rispetti l'ambiente e che non umili la persona". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Aeroporto di Bologna



        Modifica consenso Cookie