Ferrarini presenta nuova domanda per concordato preventivo

L'azienda: 'Piano assicura rilancio e salvaguarda occupazione'

Ferrarini spa, dopo aver depositato in data 2 maggio il ricorso di pre-concordato, ha depositato ieri sera, al Tribunale di Reggio Emilia, la nuova proposta di concordato. Lo comunica la stessa azienda di salumeria. "Il piano assicura le migliori condizioni per il rilancio dell'impresa, salvaguarda i livelli occupazionali, evita ricadute negative sull'indotto e soddisfa creditori privilegiati ed in prededuzione integralmente e i creditori chirografari al 33% - differenziati attraverso la formazione di classi - percentuale che, attestata, rende inammissibile la proposizione di concordati concorrenti". Rilancio Industrie Agroalimentari srl, "società neocostituita e partecipata da Pini Italia srl, il maggiore operatore in Italia e uno dei principali a livello europeo nel settore della trasformazione di suini, insieme ad Amco, quale partner finanziario, deterrà con l'omologazione l'intero capitale di Ferrarini spa". Ferrarini spiega inoltre che Rilancio Industrie Agroalimentari si occuperà della gestione in continuità con il passato, potendo disporre del know-how di produzione e delle consolidate relazioni sia con la Gdo, sia con la rete distributiva rivolta alle vendite al dettaglio. "Sarebbe inutilmente rischioso introdurre fattori aleatori ed intervenire sull'attuale struttura aziendale, già risanata da tempo grazie al tempestivo supporto indiretto del Gruppo Pini, come dimostrano i risultati ottenuti nel recente passato ed in linea con le migliori performance dei concorrenti". 
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Aeroporto di Bologna



      Modifica consenso Cookie