Emilia-Romagna
  1. ANSA.it
  2. Emilia-Romagna
  3. Per la stagione 2023, 18 concerti al Comunale di Bologna

Per la stagione 2023, 18 concerti al Comunale di Bologna

Dall'8 febbraio sul podio Lyniv, Abbado e molti giovani

(ANSA) - BOLOGNA, 09 DIC - Interpreti affermati affiancati a giovani talenti per la stagione sinfonica 2023 del Teatro Comunale di Bologna (18 concerti all'Auditorium Manzoni, tutti alle 20.30) con un ruolo di primo piano per la direttrice musicale Oksana Lyniv, che dirigerà quattro concerti spaziando dal repertorio più noto alla musica d'oggi, con alcune prime esecuzioni.
    Come è ormai consuetudine, accanto all'Orchestra del Teatro Comunale di Bologna ci sarà la Filarmonica, con due concerti in aprile e in ottobre. Non mancano, poi, due appuntamenti con pagine corali interpretate dal Coro del teatro preparato da Gea Garatti Ansini. L'apertura, l'8 febbraio, vedrà sul podio Oksana Lyniv impegnata nella Passacaglia in Yellow-Blue, novità del compositore russo-tedesco Vladimir Genin, e nella Sinfonia N. 4 "Italiana" di Mendelssohn. Con lei il violinista serbo Stefan Milenkovich che interpreterà il Concerto per violino di Ciajkovskij. La direttrice ucraina tornerà il 7 aprile col violista Valeriy Sokolov impegnato nel Concerto funebre di Hartmann e nel Concerto N. 3 del compositore ucraino Jevhen Stankovyč. A completare il programma la Suite dal Parsifal di Richard Wagner arrangiata da Claudio Abbado, con gli artisti del Coro del TCBO. Un altro arrangiamento di questa Suite senza coro, curato da Andrew Gourlay, si potrà invece ascoltare nel terzo concerto con Lyniv: un "tutto Wagner", previsto il 27 ottobre, per arrivare al 7 dicembre, quando Oksana Lyniv dirigerà in prima assoluta "In Lui era la vita e la vita era la luce degli uomini" per trio e orchestra d'archi del compositore ucraino, originario di L'viv, Yuri Laniuk, assieme ai Folk songs di Luciano Berio e al Concerto per orchestra di Bartók. L'11 febbraio, per la prima volta come direttore, arriva a Bologna il tenore Dmitry Korchak (Musorgskij e Shostakovich); il 2 marzo torna il tedesco Michael Güttler (Mahler), il 9 Hartmut Haenchen (la Sinfonia n.
    7 di Bruckner) e il 30 Daniel Oren (Bruch, Ravel, Gershwin). Il 17 aprile il primo concerto di stagione con la Filarmonica del TCBO, guidata da Roberto Abbado, mentre il 28 debutta il ventiquattrenne direttore Dayner Tafur-Díaz. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA



      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Aeroporto di Bologna


      Modifica consenso Cookie