Federalimentare, ok etichettatura batteria, male escludere Dop

Presidente Vacondio presenta priorità a Bruxelles

Redazione ANSA

BRUXELLES - "Oggi sono felice, siamo stati i primi a sostenere l'etichettatura a batteria e abbiamo raggiunto un primo traguardo". Lo dice all'ANSA il presidente di Federalimentare, Ivano Vacondio, a margine dell'evento 'La priorità dell'industria alimentare italiana in Europa' a Bruxelles. All'evento anche il ministro Vincenzo Amendola e tutti gli europarlamentari italiani.

"Forse siamo arrivati tardi, perché il Nutriscore già c'è da tempo - aggiunge Vacondio - e poi, spero di sbagliarmi, ma escludere le Dop è un punto di debolezza quando andremo a negoziare in Europa". "Siamo compatti sull'etichetta nutrizionale ma su quella di origine", ha proseguito Vacondio, "entro aprile" va risolta una situazione che al momento "danneggia l'industria italiana", perché "all'interno della comunità europea le leggi devono essere uguali per tutti".

Vacondio ha indicato nel futuro assetto delle relazioni commerciali con il Regno Unito e nelle tensioni commerciali altre priorità dell'industria del Made in Italy. "Sui dazi, se andiamo a trattare paese per paese la partita si perde, se restiamo uniti l'Europa è una potenza importante e anche agli americani non conviene fare una guerra". 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute."

Modifica consenso Cookie