Ue, 6 zone economiche speciali nel Sud

Nava, Dg Riforme al lavoro con autorità competenti

Redazione ANSA

BRUXELLES - La direzione generale per il supporto alle riforme nazionali della Commissione europea sta collaborando con le autorità italiane competenti per la predisposizione e realizzazione dei piani per lo sviluppo di sei zone economiche speciali nel Sud. Lo ha reso noto il responsabile della struttura Mario Nava. Due di queste aree dovrebbero sorgere in Puglia, una in Campania, una in Calabria e due in Sicilia. L'obiettivo è creare impresa e lavoro in queste zone, attirando investimenti e aumentando l'attività produttiva. "Noi siamo già impegnati in questa direzione e faremo di più se l'Italia ce lo chiederà" ha detto Nava.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute."

Modifica consenso Cookie