Procida capitale italiana della Cultura, il modello sbarca in Ue 

Cultura e sport insieme per promuovere il territorio 

Redazione ANSA

BRUXELLES - Unire la cultura e lo sport per dar vita a eventi che coniughino questi due mondi e che rispettino e promuovano "l'animo del territorio" di Procida, attirando turisti e visitatori. E' questa la ricetta del 'Modello Procida' presentato al Press Club di Bruxelles dall'assessore allo Sport del Comune di Procida, Carmine Sabia, dal presidente del Comitato Italiano Fair Play, Ruggero Alcanterini, e dal professore di antropologia e sociologia dello sport e direttore scientifico di 'Procida: dove anche lo sport è cultura', Gennaro Testa.

La volontà, ha spiegato Sabia, è quella di promuovere "la cultura intesa come legami, condivisioni, opportunità di crescita e lo sport inteso come strumento educativo e sociale di una comunità" poiché porta con sé "importanti valori" come il rispetto del 'fair play' e l'inclusione sociale. "Con la nostra esperienza - ha aggiunto in una nota il sindaco dell'isola campana, Raimondo Ambrosino - abbiamo dimostrato che l'Italia minore, fatta di borghi medievali e realtà insulari, ha le carte in regola per giocare un ruolo da protagonista anche negli anni a venire".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute."

Modifica consenso Cookie