Siccità: Cantine Toso, senza pioggia a rischio raccolta uva

"Condizioni che da circa settant'anni non si verificavano"

Redazione ANSA CUNEO
(ANSA) - CUNEO, 29 LUG - "Per noi è una situazione inedita e di difficile, se non di impossibile previsione: si stanno verificando condizioni che da circa settant'anni non si verificavano nella storia, con un inverno senza neve, una primavera senza piogge e un'estate torrida". A parlare è Gianfranco Toso, amministratore delegato della omonima azienda Toso, di Cossano Belbo (Cuneo), tra le più importanti delle Langhe, con un secolare storia legata al Moscato e alla produzione di spumanti, con 30 ettari di vigneti.

Anche le Cantine Toso sono alle prese con la carenza idrica, che condizionerà la vendemmia in maniera significativa, come evidenzia l'Ad: "A fine giugno - commenta -, avremmo detto che la raccolta delle uve sarebbe avvenuta con un mese di anticipo.

Ma la natura in vigna sembra si sia fermata, e la carenza di acqua non ha fatto progredire la maturazione degli acini, che sembrano fermi a fine giugno". La questione riguarda tutti i tipi di uva.

"Se arrivano le piogge - aggiunge -, speriamo non distruttive, la vendemmia sarà anticipata di 20-25 giorni, si presuppone buona. In mancanza di piogge non so rispondere su come andrà quest'anno: si rischia pochissima quantità di raccolto". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: