Da Regioni Ue appello a non ampliare divari nel digitale

C'è il rischio di crescenti disuguaglianze

Redazione ANSA

BRUXELLES - Rafforzare la sicurezza e la resilienza delle reti 5G è fondamentale. È questo il messaggio del Comitato delle regioni, che chiede un approccio comune per la ripresa dalla crisi legata al Covid e sottolinea i risultati positivi di uno standard minimo europeo. Secondo il relatore della 'Strategia per il futuro digitale dell'Europa e una strategia per i dati' e sottosegretario del Land Assia con delega agli Affari europei, Mark Weinmeister, la crisi e il lockdown hanno dimostrato più che mai la necessità di infrastrutture e soluzioni digitali. "Oltre allo sviluppo di tecnologie e competenze digitali, dobbiamo prendere in considerazione gli aspetti etici, legali e socio-politici", ha detto Weinmeister. "Le regioni intelligenti, vale a dire connesse, dovrebbero avere abitanti che beneficiano direttamente dei vantaggi della digitalizzazione globale. E questo progresso deve essere realizzato con lo stesso ritmo sia nelle regioni rurali sia in quelle urbane". I leader locali chiedono anche misure di sensibilizzazione ed educazione (tra cui studi sulla salute e sull'ambiente) per garantire che i cittadini comprendano appieno i vantaggi delle infrastrutture digitali, piuttosto che diventare vittime di fake news.

Mentre almeno il 20% dei fondi del meccanismo Ue per il recupero e la resilienza è destinato alla transizione digitale, i leader locali e regionali confermano che sarà necessaria una quantità significativa di risorse e chiedono regole di finanziamento più semplici per includere il maggior numero possibile di imprese e istituti di ricerca

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: