Siccità: FI, domani tema a Eurocamera, porteremo proposte

'E' questione di enorme rilevanza in contesto crisi energia'

Redazione ANSA STRASBURGO
(ANSA) - STRASBURGO, 06 LUG - "Domani, al Parlamento europeo, sarà una giornata importante. Infatti, grazie alle nostre sollecitazioni, si parlerà del grave problema della siccità che in queste settimane attanaglia l'Italia, ma anche altri Stati comunitari. E' una questione di enorme rilevanza che coinvolge un settore, come quello agricolo, che noi riteniamo fondamentale sia in termini di Pil che per quanto riguarda l'obiettivo di raggiungere l'autosufficienza alimentare a livello europeo. Gli agricoltori, infatti, stanno già facendo i conti con il caro energia e carburanti e con l'aumento del prezzo delle materie prime a causa del conflitto ucraino." Così, in una nota, la delegazione italiana di Forza Italia al Parlamento europeo.

"La siccità rischia, dunque, di aggravare una situazione ormai fortemente compromessa per la quale è indispensabile individuare una soluzione strutturale a livello europeo. E' infatti l'Unione che deve farsi carico di risolvere e superare definitivamente, senza approcci ideologici, la questione relativa ai cambiamenti climatici da cui conseguono una moltitudine di problemi che ricadono sul comparto agricolo. Dal canto nostro, per quanto riguarda in particolar modo la siccità che sta flagellando l'Italia, domani entreremo nel merito con proposte di soluzioni anche molto innovative, a partire dalle idee contenute nel piano elaborato dal Dipartimento Agricoltura di Forza Italia già sottoposto all'attenzione del Presidente Draghi la settimana scorsa. Ciò nella consapevolezza che solo difendendo gli agricoltori dai cambiamenti climatici potremo evitare lo spopolamento di vaste aree dell'Unione e produrre quelle fondamentali materie prime che sono strategiche per garantire prezzi del cibo giusti, tamponando l'impennata dell'inflazione e, al tempo stesso, per garantire la pace nel mondo, oggi ma soprattutto nei prossimi anni", conclude la nota.

(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: