Autismo:riconoscerne segnali a 12 mesi può cambiare destino

Studio Irccs Burlo Trieste, test precoce per individuare sintomi

(ANSA) - TRIESTE, 7 APR - Uno screening in due tempi - a 12 e 18 mesi di età - basato sull'impiego di due questionari complementari permette di cogliere molto presto i segni tipici di autismo e di intervenire con un adeguato progetto terapeutico. E' quanto emerge da uno studio triennale effettuato all'Irccs Burlo Garofolo di Trieste, che ha coinvolto 224 bambini della provincia a basso rischio per disturbi del neurosviluppo, grazie al quale ne sono stati individuati 3 con tratti autistici che sono stati indirizzati a un percorso terapeutico specifico. Obiettivo dell'indagine è di standardizzare un protocollo di screening precoce in grado di anticipare più possibile la diagnosi di autismo. Accorgersi precocemente del problema, spiega Raffaella Devescovi, dirigente medico di neuropsichiatria infantile e referente per l'ambulatorio dei disturbi della comunicazione sociale al Burlo Garofolo, ''consente di modificare una traiettoria evolutiva che sta procedendo in maniera atipica nei primi tre anni di vita''. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Nuova Europa



      Modifica consenso Cookie