'Esibizione' spiega l'Universo all'Immaginario Scientifico

Installazione dell'INFN al Magazzino 26

(ANSA) - TRIESTE, 02 MAR - L'Universo a portata di mano: un nuovo exhibit è stato allestito all'Immaginario Scientifico di Trieste, al Magazzino 26 in Porto vecchio, proveniente dall'Istituto nazionale di fisica nucleare (INFN) e che farà scoprire al pubblico come funzionano l'espansione e la contrazione dell'Universo, interagendo con un apparato digitale ispirato al mondo visionario di Escher.
    Fino al 5 marzo un ricercatore di INFN sarà a disposizione dei visitatori per approfondimenti e domande.
    Con il nuovo allestimento, che si chiama 'Espansione', si potrà capire come si muovono le galassie, come agiscono energia e materia oscura, cos'è successo dal Big Bang a oggi e cosa si ipotizza succederà. Esso è caratterizzato da una postazione multimediale interattiva che rappresenta la struttura dell'Universo e il modo in cui procede la sua evoluzione, richiamandosi a uno dei quadri dell'artista olandese M. C.
    Escher, "Divisione cubica dello spazio" (1952). In linea con l'impostazione dell'Immaginario Scientifico, che prevede un contatto diretto con gli oggetti museali, i visitatori, potranno interagire con l'installazione, avvicinando e allontanando le mani dalla postazione per espandere, ruotare o contrarre l'Universo fino a riportarlo al Big Bang, accostandosi così alla comprensione dei meccanismi che ne regolano l'evoluzione.
    L'installazione è stata presentata oggi con una cerimonia da Serena Mizzan, direttrice dell'Immaginario Scientifico, e Rinaldo Rui, direttore della Sezione di Trieste dell'INFN.
    (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Nuova Europa



        Modifica consenso Cookie