Sanremo: Ibrahimovic, sport unisce, politica divide

"Sono qui per tutto quello che mi ha dato l'Italia"

(dell'inviata Claudia Fascia) (ANSA) - SANREMO, 02 MAR - La promessa di Amadeus è di far scoprire lo Zlatan uomo, oltre all'Ibrahimovic grande campione.
    E se le premesse sono quelle viste questa mattina in sala stampa, ci sarà da divertirsi. Ibra è arrivato a Sanremo ed è pronto a debuttare come ospite fisso al festival. "Certo, per me è più facile fare goal che essere qui - ammette serafico -.
    Questo non è il mio mondo, ma non sono preoccupato. Se sbaglio nessuno mi potrà giudicare, se faccio bene, ancora meglio: ho un altro lavoro quando smetto. Sono carico, di sicuro ci divertiamo".
    Il campione del Milan sa già che dovrà stare al gioco dei due padroni di casa Amadeus e Fiorello, interisti sfegatati. "Lo so, non fanno che ripetermi che loro sono primi in campionato". Sta allo scherzo Ibra, ma non si tira indietro quando si torna a parlare delle polemiche che lo hanno visto protagonista nelle settimane scorse. Come quella con la stella dei Los Angeles Lakers LeBron James, al quale aveva chiesto di interrompere il suo attivismo politico, contro le ingiustizie e le disuguaglianze sociali. "Noi atleti uniamo il mondo, la politica lo divide. Noi facciamo il nostro, e siamo bravi in quello, i politici facciano i politici - ha argomentato -: questo voleva essere il mio messaggio. Nessuno puntava a razzismo". Non sa bene cosa lo aspetta "non so niente del programma, ma sono presente", dice accennando un sorriso dietro la mascherina nera.
    Di certo è che la lesione rimediata in campo qualche giorno fa non cambia i programmi sul palco dell'Ariston: "posso fare tutto, dipende da Amadeus". Piccola tassa da pagare al festival è anche parlare dei suoi gusti musicali, che raccontano di ascolti variegati. "Nella mia playlist c'è house, reggae, hip hop, musica svedese e anche italiana. Quale? E' un segreto", risponde sornione. Sul cachet, di cui molto si è parlato, minimizza: "I soldi non sono importanti. Nel mio mondo non mi serve niente. Faccio Sanremo con il cuore per dimostrare che sono molto grato all'Italia per quello che ha fatto per me. E i soldi che prenderò andranno in beneficenza". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        MyWay Autostrade per l'Italia
        Vai al Canale: ANSA2030



        Modifica consenso Cookie