Liguria
  1. ANSA.it
  2. Liguria
  3. Ore contate per Ballardini, c'è Shevchenko

Ore contate per Ballardini, c'è Shevchenko

Finisce 2-2, un punto a testa nell'anticipo del 'Castellani'

   Il pareggio a Empoli potrebbe non bastare per Ballardini a tenere salda la panchina del Genoa. I nuovi proprietari americani avrebbero deciso infatti di puntare su Shevchenko, ex attaccante del Milan e ct della nazionale Ucraina fino agli Europei.  

A Empoli è finita 2-2 con i liguri in avanti, il recupero e il vantaggio dei toscani e poi la rete nel finale dei genoani. È il primo pareggio del campionato per l'Empoli che finora o aveva vinto o aveva perso.  La squadra di casa butta via l'occasione per bissare una vittoria in rimonta, dopo quella col Sassuolo. Da capire se questo pari basterà a salvare la panchina di Ballardini, in bilico alla vigilia e alle porte della lunga sosta per le nazionali. Per Andreazzoli un compleanno amaro (68 anni), stava pregustando la seconda vittoria casalinga, ma Bianchi, uno degli ultimi cambi del Genoa, al suo primo gol in Serie A, gli ha rovinato il regalo che era stato confezionato da Di Francesco e Zurkovski dopo il rigore del primo tempo di Criscito. Primo tempo con un Empoli non brillante. Il Genoa pressa alto e dà fastidio a Vicario in un paio di occasioni. Poi da una banale azione in uscita dal corner Pairetto assegna il rigore per un fallo di mano di Fiamozzi che sul traversone di Galdames tocca la sfera con il gomito nel tentativo di proteggersi. L'arbitro non ha dubbi, ma solo il VAR, dopo tre minuti di check, dà l'ok definitivo: c'era da verificare se il difensore fosse dentro o fuori l'area. Dal dischetto Criscito trasforma il 15° dei 17 rigori calciati in Serie A, inclusi tutti gli ultimi sette. Il primo tempo prosegue con grande fisicità: il Genoa sempre aggressivo, Empoli inespressivo. Nella ripresa Andreazzoli inizia a cambiare la sua squadra: Cutrone al posto di un Bandinelli non esaltante. Al 58' il triplo cambio che dà la svolta: fuori Stulac, Haas e Marchizza per Ricci, Zurkowski e Parisi. Dopo poco, al 62' arriva il pari. sulla destra Zurkovski mette al centro per Di Francesco che solo, in piena area, ha il tempo di controllare e battere Sirigu.

    Il polacco, già in gol nel finale col Sassuolo, al 72' si supera: sinistro a uscire da fuori area che infila ancora il portiere dei liguri. Secondo gol consecutivo per la mezzala della Fiorentina che ha giocato di fronte ai dirigenti viola Barone e Pradè. Ma anche i cambi di Ballardini sono indovinati: prima Melegoni all'80' impegna Vicario da distanza. All'89', grazie a un tocco di Caicedo arriva il pareggio del Genoa con Flavio Bianchi che trova il sette battendo Vicario. Il Genoa ha segnato ben 10 gol (su 17 totali) nell'ultimo quarto d'ora di gioco, è un record per la Serie A. Empoli che dà continuità ai suoi risultati, Genoa che regala segni di vita, da capire se basteranno a mantenere salda la panchina di Ballardini. 
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        MyWay Autostrade per l'Italia
        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie