ANSAcom

Perini Navi, percorso 4.0 per i prossimi 40 anni del cantiere

Presidente e ad Tacoli: innovare e sostenibilità nostre scelte

VIAREGGIO ANSAcom

Una "Perini Navi 4.0": questo "il percorso dell'azienda nei suoi prossimi 40 anni". A parlare così del presente e futuro del cantiere nautico di Viareggio (Lucca), leader mondiale nella progettazione e costruzione di navi a vela e a motore, è il suo presidente e ad Lamberto Tacoli.

"L'innovazione e la sostenibilità - spiega - non devono essere scelte delegate al cliente. Penso sia una precisa responsabilità delle aziende proporre ai clienti dei prodotti che siano in coerenza con quella che è la filosofia aziendale". "La vela è ecologica per definizione - sottolinea Tacoli - ma quando si fa aiutare da un motore deve cercare di diventare 'etica'. E questo è quello che abbiamo fatto sul nostro 42 metri della linea E-Volution dove presentiamo una propulsione ibrida. Ma anche sul nostro piccolo gioiello a motore di 25 metri, l'Eco-Tender, utilizzabile in vari sistemi di propulsione, tra cui quello completamente elettrico. La nostra intenzione è quella di andare avanti in questa linea, proponendo sempre più sistemi di motorizzazione ibrida sulle nostre future imbarcazioni".

"Innovazione e tecnologia - aggiunge Lamberto Tacoli - da sempre sono cavalli di battaglia di Perini Navi. Abbiamo fatto un lavoro eccezionale di innovazione sugli avvolgitori: riusciamo a chiudere vele di dimensioni di 4-5 mila metri quadrati in 12-14 secondi, con una sola persona al comando. E continueremo a lavorare su questi aspetti, continuando a valorizzare anche il design, sempre più legato alla contemporaneità".

"L'entrata della famiglia Tabacchi in azienda al fianco di Fabio Perini - racconta Tacoli - è stato qualcosa di importante che ha messo ulteriore spinta propulsiva a questa azienda. Una spinta tutta italiana, della quale siamo particolarmente orgogliosi. Quello che si sta cercando di fare - conclude il presidente e ad - è di proseguire nel grande spirito innovativo dell'azienda, che ha letteralmente trasformato il modo di intendere la vela, con barche di oltre 40 metri, fino agli 88 metri del Maltese Falcon. Rivitalizzare la gamma prodotto e semplificare la comunicazione racchiudendo sotto il marchio Perini Navi anche le navi a motore: in poco tempo abbiamo cercato di fare tante cose. Sentiamo vento nelle vele e vogliamo proseguire in questa direzione".

In collaborazione con:
Perini Navi

Archiviato in