Molise

Sanità: Iorio, governatore senza maggioranza, si dimetta

Conferenza stampa a Isernia dell'ex presidente della Regione

(ANSA) - ISERNIA, 28 SET - "Il governatore del Molise, Donato Toma, non ha più la maggioranza: è il caso di dimettersi e consentire, in breve tempo, lo svolgimento di nuove elezioni".
    Così il consigliere regionale Michele Iorio (FdI), ex presidente della Regione, a margine di una conferenza a Isernia dopo quanto accaduto ieri nell'assise regionale.
    "Ho presentato un emendamento sostitutivo di quello dei Cinque Stelle - ha ricostruito Iorio -, che poi il Consiglio ha approvato, per chiedere di annullare il Piano sanitario perché è illegittimo. Del resto lo dice la Cassazione in riferimento al Piano sanitario di Paolo Di Laura Frattura (governatore prima di Toma): è un atto complesso che non può essere approvato con un tratto di penna, ma va aperto un confronto in Consiglio regionale, con la conferenza dei sindaci, gli operatori della sanità i sindacati. Invece Toma ha fatto esattamente ciò che per la sanità aveva fatto Frattura, peggiorando la situazione, ovvero un atto illegittimo e il Consiglio lo ha inviato a tenerne conto. Il guaio è che il Molise da 8/9 anni è senza piano sanitario, l'unico valido era il mio". Iorio, poi, ha parlato di una nota inviata da Toma all'Asrem: "Si è reso contro di quello che aveva fatto e per riparare alle critiche che lo stavano sommergendo, perché leggendo quel piano si legge la fine della sanità molisana, con una nota ha chiesto all'Asrem di non applicare il Pos, in attesa di correzioni che immaginava nella sua mente senza aprirsi al confronto. Toma - ha concluso - ritiene di essere presidente quando è in Consiglio e commissario fuori". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie